Il testimone Francesco ed il suo tugurio - Appunti di Rosario Franza su
Lc 24,44-49a

 

 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Ortensio da Spinetoli

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui


 

"No, la resurrezione del Cristo non può essere annunciata da una chiesa ricca che consente di spendere 500 mila euro per fare "santa" una persona, devono essere i laici e le singole Comunità a riappropriarsi del Vangelo e a gridarlo forte : la fede non può essere predicata da gente che non crede nella condivisione, sarebbe una testimonianza falsa. "   


[44]Poi disse: «Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». [45]Allora aprì loro la mente all'intelligenza delle Scritture e disse: [46]«Così sta scritto: il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno [47]e nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. [48]Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso».  (Lc 24,44-49a)

La chiesa ambrosiana, dopo la dedicazione del duomo di Milano, propone i versetti 44-48 del capitolo 24 del vangelo secondo Luca; come a dire : "Guardate che è qui la festa ! Qui, in questo duomo,  si annuncia la risurrezione di Gesù di Nazaret !", "Così sta scritto: il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno" .

Sicuramente i versetti che la liturgia ci presenta contengono anche un fine apologetico e seguono l'apparizione  di Gesù agli undici apostoli dove solo lui parla, rimprovera, mangia, mentre i discepoli silenziosi sono percorsi da stupore, paura, dubbi, gioia e incredulità . Hanno difficoltà a credere nella risurrezione del Cristo e se hanno difficoltà loro, che sono stati testimoni di fatti stupefacenti, figuriamoci noi a duemila anni di distanza !

Eppure l'evangelista Luca ci dice che "nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati" . Ma chi può annunciare il Cristo risorto ? Per caso i cardinali di curia che risiedono in dimore principesche da 400, 500 e anche 600 metri quadrati ?

Per annunciare il Vangelo di Gesù di Nazaret occorre essere in linea con il suo stile di vita e  aderire alla prima Beatitudine che caratterizza il cristianesimo, “Beati coloro che scelgono di essere poveri, perché Dio è il loro Re” (Mt 5,3) ed invece molti "cardinali" hanno scelto di vivere in dimore principesche e ciò non è in ossequio al loro ufficio, perché papa Francesco dimora nella stanza 201  in Santa Marta, 50 metri quadrati, quasi un tugurio in confronto alle loro Eccellenze !

No, la resurrezione del Cristo non può essere annunciata da una chiesa ricca che consente di spendere 500 mila euro per fare "santa" una persona, devono essere i laici e le singole Comunità a riappropriarsi  del Vangelo e a gridarlo forte : la fede non può essere predicata da gente che non crede nella condivisione, sarebbe una testimonianza falsa.

I cristiani,"... voi siete testimoni", sono testimoni della risurrezione di Gesù, ma anche della sua e nostra carità e, per come sono messe le cose, solamente lo Spirito può aiutarci, "io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso" !



Nota:
Se vuoi essere informato sulle pubblicazioni di solidando.net  puoi iscriverti gratuitamente  alla newsletter del sito al seguente indirizzo :  http://www.solidando.net/newsletter.htm

<

   
[ la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][ Forum ][ Contatti ]