Aiutami ad essere piccolo! - Riflessione di Rosario Franza su Mt 10,40-42


 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui

Torna alla "Buona Parola"

- Clicca Qui


"Perché Gesù dice  "chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli " ? Avrebbe dovuto dire "a uno di voi che siete piccoli" , cioè a uno di voi dodici apostoli . In realtà "questi" siamo anche noi che leggiamo e che cerchiamo di essere discepoli di Gesù di Nazareth , ma soprattutto perché "piccoli" ? "

"[40]Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. [41]Chi accoglie un profeta come profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto come giusto, avrà la ricompensa del giusto. [42]E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa»." (Mt 10,40-42)

La liturgia ambrosiana ci propone per la VI Domenica dopo il martirio di Giovanni Battista, il brano di Matteo capitolo 10, 40-42   . Questo brano  mi ricorda che quando si legge il Vangelo occorre fare attenzione non solo ai simboli, ma anche ai piccoli dettagli per riuscire a capire il messaggio di Gesù .

Perché Gesù dice  "chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli " ? Avrebbe dovuto dire "a uno di voi che siete piccoli" , cioè a uno di voi dodici apostoli . In realtà "questi" siamo anche noi che leggiamo e che cerchiamo di essere discepoli di Gesù di Nazareth , ma soprattutto perché "piccoli" ?

Perché discepolo significa essere "piccolo", uno che non pretende la grandezza mondana, il seguace che, secondo la prima Beatitudine, volontariamente si fa più povero e quindi piccolo secondo la classificazione del mondo, affinché non vi siano poveri nella comunità, una comunità dove la giustizia sociale viene assunta come criterio .

Ritorna il progetto di Gesù, il Regno di Dio e allora è veramente difficile far parte di questo Regno, perché occorre abbandonare il desiderio spasmodico dell'accumulare .

Ho fame perché tu hai accumulato cibo, hai freddo perché io ho accumulato vestiti !  La tranquillità dell’accumulo deve essere sostituita dal Regno di Dio, che è condivisione di cibo e vestiti e di tutto ciò che occorre nella vita .  Il regno di Dio è il trionfo del Bene !

Vorrei citare padre Juan Mateos che assieme a Fernando Camacho ha scritto il bellissimo libro “Il Figlio dell’Uomo – Verso la pienezza umana”, scrivono i nostri autori :

<<L’importante per i seguaci di Gesù è proseguire sulla strada della loro pienezza, spendendosi come lui per procurare la liberazione, la crescita e la pienezza degli esseri umani, crescendo così essi stessi , per arrivare all’espansione finale della vita ... >>

Ecco, si ottiene "l'espansione finale della vita", la vita piena, riuscendo come dice Gesù ad essere "
piccoli" .   

Signore, ti prego, aiutami aiutami ad essere piccolo e a cambiare la mia mentalità !
<



   
[ la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][ Forum ][ Contatti ][ Il blog Solidando ]