Piccola storia di preti, vescovi e sciamani - Appunti di Rosario Franza


 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Ortensio da Spinetoli

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui


"Questa piccola storia di preti, vescovi e sciamani ci porta verso la nostra età adulta, dove ci teniamo l'ansia e affrontiamo la vita per quello che è, sapendo che noi sia parte del processo evolutivo del Cosmo e che il Cosmo è originato dall'Energia primordiale più Logos presente nel vuoto quantico. Da qui e solo da qui possiamo andare alla ricerca di una nuova immagine di Dio."            

C'era una volta un Essere infinito, eterno, onnipresente e onnipotente, che gli uomini chiamarono Dio . Egli abitava nel cielo e dal cielo controllava la vita degli esseri umani: interveniva con punizioni quando si comportavano male o li salvava da pericoli e morte, quando lo pregavano e si comportavano bene . Interpreti del suo volere erano gli sciamani, che con riti religiosi adulavano il Dio onnipotente affinché fosse sempre buono . Gli sciamani erano anche medici e curavano gli altri esseri umani tramite il Dio che pregavano .

Lo sciamano, che poi fu chiamato sacerdote, prete, mullah, era il "ponte" tra la terra e il cielo e per diventare tale  riceveva una "chiamata" da parte del Dio onnipotente  a cui doveva dare una risposta semplicemente positiva .  In cambio ricevette da Dio un insieme di norme che descrivevano dettagliatamente quale doveva essere il comportamento dell'uomo .

Tale è la Bibbia che gli ebrei e cristiani chiamarono "Parola di Dio".

Tutto questo durò fino ai primi anni del 1500 d.C. , quando divenne prete o meglio monaco, un giovane polacco che si chiamava Niccolò Copernico, era nato a Toruń il 19 febbraio 1473 e in polacco il suo nome era Mikołaj Kopernik . Dalla sua cella di monaco, egli studiava gli astri e i suoi studi lo portarono ad affermare che la Terra non era, contrariamente a quanto affermava la Bibbia, il centro di un universo a tre livelli,  il cielo sopra, la terra al centro e l'inferno sotto. La "parola di dio" si sbagliava!

I capi degli sciamani, vescovi e cardinali, super sciamani, lo ignorarono . Chi invece non lo ignorò fu Giovanni Keplero, il quale perfezionò la sua teoria ed affermò che la Terra ruota attorno al Sole secondo un'orbita ellittica.

Questa volta i capi-sciamano si incavolarono e come sempre, quando il potere si sente minacciato, reagirono con violenza . Nell'agosto 1620 la madre di Keplero venne accusata di stregoneria dalla Chiesa protestante e rilasciata solo nell'ottobre 1621; il processo durò sei anni e Keplero assunse la sua difesa. Lo scienziato, in disgrazia e in povertà, morì nel 1630 a 58 anni a Ratisbona .

Nello stesso periodo un altro grande scienziato, Galileo Galilei, nato a  Pisa il 15 febbraio 1564 e  morto ad Arcetri il giorno 8 gennaio 1642, partendo anche lui dagli studi di Copernico, affermò decisamente che era la Terra a ruotare attorno al Sole . Gli sciamani cattolici non persero tempo, con in mano la Bibbia che al capitolo X di Giosuè affermava che Dio aveva arrestato la rotazione del sole attorno alla terra per dare a Giosuè il tempo necessario ad uccidere i suoi nemici, conclusero che Galileo si sbagliava, lo dichiararono eretico e lo condannarono al rogo. Gli sciamani, a volte, soprattutto quando il loro potere viene minacciato, sanno diventare anche assassini, ma Galileo, amico del papa, affermò di essersi sbagliato, fu messo agli arresti domiciliari ed ebbe salva la vita.

La verità non può essere arrestata (gli sciamani non avevano e forse non hanno questa sensibilità), così diversi altri scienziati confermarono nel tempo il sistema eliocentrico . La conoscenza della dimensione e della forma dell'universo crebbe esponenzialmente e nella seconda metà del ventesimo secolo arrivò il primo viaggio nello spazio e poco dopo sarebbe  entrato in funzione il telescopio di Hubble. Fu scoperta la Via Lattea ed altri miliardi di galassie e il Dio onnipotente dove stava ? Non solo la sua Parola era sbagliata, ma di Lui non si vedeva neanche l'ombra.  Egli diventava sempre meno credibile.  Almeno l'immagine che ci era stata tramandata dagli sciamani.

Nel 1991 d.C. la chiesa cattolica e per lei il Vaticano, pubblicò una  semplice nota in cui dichiarava che Galileo Galilei aveva ragione, finalmente anche per gli sciamani il sole non ruotava attorno alla terra !

Scrive John Shelby Spong:<< Alla fine del ventesimo secolo, con il Dio teistico rimosso dal suo luogo divino di residenza e con una conoscenza maggiore del nostro vasto universo, un teologo contemporaneo poteva scrivere un libro intitolato "Prendere congedo da Dio"(Don Cupit). Un altro poteva scrivere: "Cristianesimo senza Dio" (Lloyd Geering). Come per Galileo, questi autori non sarebbero stati visti dalla Chiesa  come coloro che ci potevano condurre verso una nuova definizione di Dio, ma piuttosto come eretici, forse persino come atei, che devono essere emarginati da una chiesa spaventata>>.  Stupisce che ancora oggi vi sia chi prega Dio onnipotente per fermare la pandemia di Covid19 ! 

Infatti, a riprova di ciò, nel 1642 nasce un altro grande scienziato che muore il 20 marzo del 1726 : Isaac Newton . Egli scoprì che le leggi dell'universo sono invariabili, immutabili e prevedibili. Non c'è posto nella scienza di Newton per la magia e gli interventi miracolosi di Dio e l'interpretazione sciamanica, tanto che Michael Goulder può  affermare:<<Dio non aveva più alcun lavoro da fare>>.

Nel 1859 Charles Robert Darwin pubblica un libro dal titolo "L'origine delle specie per mezzo della selezione naturale" e mette in discussione la creazione di Dio come descritta nella Bibbia in Gn 1,26-27 .  Per Darwin, la creazione era un processo evolutivo in corso e mai finito.  Pensavamo di essere poco meno degli angeli e grazie agli studi di Darwin ci ritroviamo ad essere poco più delle scimmie ! 

Tanto che John Shelby Spong può scrivere:<<Se la storia della vita umana è una storia  d'"incompiutezza"o incompletezza, e non una storia di caduta nel peccato, allora il compito di Dio non è di salvarci dai nostri peccati, ma di portare l'umano al completamento o alla pienezza. Dio non può logicamente salvarci da una caduta che non è mai avvenuta, né può riportarci ad una condizione che non abbiamo mai posseduto>>. Crolla il peccato originale, il battesimo per la remissione del peccato e tutti i sistemi religiosi tradizionali cominciano a collassare .

Un altro colpo ai preti, vescovi e sciamani lo dà un medico austriaco di ascendenze ebraiche nato nel 1856 e morto il 23 settembre del 1939 :  Sigmund Freud, fondatore della psicoanalisi.

Freud affermava che gli uomini avessero creato i sistemi religiosi per arginare l'ansia dovuta al "trauma dell'esistenza", al trauma cioè dell'autocoscienza comparsa nel processo evolutivo. Considerava la religione come proiezione umana nel cielo di una figura genitoriale protettiva  di nostra creazione. Attraverso il rito religioso adulatorio e attraverso l'obbedienza alla legge di Dio, l'uomo pensava di conquistare il suo favore protettivo. Scrive il vescovo Spong:<<L'immagine del Dio teistico cominciava ad assomigliare sempre più al volto di un genitore punitivo o forse a quello di un giudice finale>> e ancora:<<Questa divinità usava il potere sovrannaturale per occuparsi di tutte le ansie dell'autocoscienza, quali la mancanza di senso e la certezza della nostra mortalità>>.

Questa piccola storia di preti, vescovi e sciamani ci porta verso la nostra età adulta, dove ci teniamo l'ansia e affrontiamo la vita per quello che è, sapendo che noi siamo parte del processo evolutivo del Cosmo e che il Cosmo è originato dall'Energia primordiale più Logos presente nel vuoto quantico. Da qui e solo da qui possiamo andare alla ricerca di una nuova immagine di Dio .            

 

Nota:
Se vuoi essere informato sulle pubblicazioni di solidando.net  puoi iscriverti gratuitamente  alla newsletter del sito al seguente indirizzo : http://www.solidando.net/newsletter.htm
<



   
[ La Buona Parola ] [ Argomentando ] [ BibliotecAmica ] [ Home Page ]