Il peccato imperdonabile ! - Commento di Alberto Maggi a Mt 12,31-32


 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui

 

"All'estrema indulgenza di Gesù verso coloro che sono nell'errore , si contrappone la massima severità nei confronti di coloro che volontariamente fanno cadere gli uomini in errore."

Perciò io vi dico: Qualunque peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini, ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata. A chiunque parlerà male del Figlio dell'uomo sarà perdonato; ma la bestemmia contro lo Spirito, non gli sarà perdonata né in questo secolo, né in quello futuro. (MT 12, 31-32)

Poiché l'insegnamento di Gesù gettava il discredito sulla loro dottrina, i farisei si difendono calunniando Gesù, l'uomo sul quale è disceso lo Spirito di Dio (Mt 3,16), dichiarandolo posseduto da uno spirito impuro.

I farisei, profondi conoscitori della Scrittura, non possono ignorare che l'azione di Gesù può venire solo da Dio, ma poiché ammetterlo significa dover rinunciare ai propri privilegi e al proprio prestigio, affermano il contrario.  

Rivolgendosi direttamente ai farisei (dico a voi) Gesù li ammonisce che dichiarare impuro l'agire dello Spirito di Dio, è la calunnia/bestemmia contro lo Spirito, frutto di una malafede che mai si ravvederà e che quindi mai sarà perdonata.

Gesù scusa chi non comprendendo il suo comportamento libero e indipendente dalle Leggi lo criticherà, per questo afferma che quel che è frutto dell'ignoranza o della fragilità delle persone verrà tutto perdonato. Ma il Signore ritiene imperdonabile il comportamento di quanti pur di non perdere il proprio prestigio "chiamano bene il male e male il bene", come denuncia il profeta Isaia (Is 5,20).  

I farisei, sentenziando che in Gesù opera uno spirito impuro, si escludono dalla possibilità di chiedere e ricevere il perdono da colui che ritengono indemoniato

All'estrema indulgenza di Gesù verso coloro che sono nell'errore (gli uomini), si contrappone la massima severità nei confronti di coloro che volontariamente fanno cadere gli uomini in errore (i farisei).

Tratto da:
https://www.studibiblici.it/appunti.html

Nota:
Se vuoi essere informato sulle pubblicazioni di solidando.net  puoi iscriverti gratuitamente  alla newsletter del sito al seguente indirizzo :  http://www.solidando.net/newsletter.htm
<



   
[ la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][ Forum ][ Contatti ][ Newsletter ][ Il blog Solidando ]