Le primarie del PD e la contraddizione di Scalfari - Rosario Franza


 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui

Torna a
"Gli Argomenti"

- Clicca Qui


"Auguro a tutti gli elettori del PD di partecipare a queste primarie, scegliendo così uno strumento di democrazia diretta che è l'opposto della cooptazione di berlusconiana memoria.

Da qualche tempo, ogni domenica, mi piace comprare "la Repubblica" e con essa "L'Espresso" a due euro e mezzo . Una buona iniziativa editoriale per i "poveri" come me che non rinunciano a leggere notizie e cultura . Seguo con particolare attenzione gli editoriali di Eugenio Scalfari, il grande sacerdote laico che appoggia Renzi, ma nello stesso tempo lo brandisce, lo circonda di ma, di se e di però . Vuole che vinca le primarie del PD e nello stesso tempo non vuole che stravinca perché non si "monti la testa" e quindi non lo vota.

Devo dire che anch'io ho la stessa preoccupazione . Vorrei che Matteo Renzi guardasse con più attenzione alla sua sinistra ed ero incerto se preferirgli Orlando che, invece, pone al centro delle sue alleanze i compagni che hanno lasciato il Partito Democratico .

L'editoriale di Scalfari, il radical chic della politica italiana, mi ha convinto a dare la mia preferenza all'ex segretario . Scrive infatti Scalfari :<<Ma il tema principale, proprio per la sinistra moderna, è l'Europa . E' incredibile quanto poco si interessino dell'Europa i dissidenti dal Pd . La loro attuale attenzione è interamente quella dei loro rapporti con Renzi . [...] Se questa è la nostra sinistra dissidente si capisce il motivo per cui Renzi, che per fortuna questi temi li conosce e li sostiene, abbia rifiutato quell'alleanza. Una sinistra di quel genere si  occupa soltanto di se stessa e quindi purtroppo risulta del tutto inutile .>>

Sorge spontanea una domanda : perché, caro Scalfari, votare Orlando che pone tanta attenzione ad una sinistra inutile ?   Il nostro non è nuovo a contraddizioni del genere, ma ci aiuta sempre a decidere per il meglio !

Nello stesso articolo il "sacerdote laico" scrive di pace, amore, altruismo, solidarietà, tutti valori che condivido e per cui vale la pena spendersi e però scrive:<<E' molto singolare che il Creatore non solo del nostro pianeta ma dell'intero Universo sia unico, ma la molteplicità delle religioni fatica a concepire un'unica e comune divinità: è questa la forza rivoluzionaria di Francesco . >> . Quello che Scalfari trova singolare è, per me, normale . Unica è la montagna ma diversi sono i sentieri per raggiungere la cima, il problema sta nelle "religioni" e nella loro pretesa di esprimere valori assoluti e leadership di potere che portano violenza, guerre e morte . La forza rivoluzionaria di Francesco è l'imitazione dello stile di Gesù di Nazareth !

Quanto poi alle politiche post-Keynesiane, nel tempo della nuova rivoluzione tecnologica che vede l'incremento del PIL accompagnato da un incremento della disoccupazione, non basta la crescita e la riduzione del cuneo fiscale, ma occorre una redistribuzione del reddito che risponda alla povertà e penso, a differenza di Renzi,  che bisognerà riflettere attentamente sul reddito di cittadinanza e il reddito di inclusione non può che essere un primo passo in quella direzione .

Auguro a tutti gli elettori del PD di partecipare a queste primarie, scegliendo così uno strumento di democrazia diretta che è l'opposto della cooptazione di berlusconiana memoria  . 

Buon voto a tutti voi ! 

<



   
 [la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][Bibliotecamica][La Buona Parola][ Forum ][ Contatti ]