La preghiera e le gambe di Dio ! - Rosario Franza



 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui

 

"Una premessa è d'obbligo : il Dio, che noi preghiamo, brilla per la sua assenza in questo mondo . Non interviene a fermare i terremoti, non interviene nelle stragi causate dal terrorismo, non interviene a fermare l'insorgere del cancro nei bambini e non è intervenuto a fermare l'olocausto degli ebrei ."

Tutti i Papi, durante l'Angelus, ci  hanno chiesto di pregare o pregano loro stessi ed è questa una consuetudine particolare di papa Francesco, che il 20/08/2017 così si esprimeva :<<Cari fratelli e sorelle, nei nostri cuori portiamo il dolore per gli atti terroristici che, in questi ultimi giorni, hanno causato numerose vittime, in Burkina Faso, in Spagna e in Finlandia. [...]supplichiamo il Signore, Dio di misericordia e di pace, di liberare il mondo da questa disumana violenza. >> .

La domanda che sorge è : perché si prega ?

Intanto una premessa è d'obbligo : il Dio, che noi preghiamo, brilla per la sua assenza in questo mondo . Non interviene a fermare i terremoti, non interviene nelle stragi causate dal terrorismo, non interviene a fermare l'insorgere del cancro nei bambini e non è intervenuto a fermare l'olocausto degli ebrei .

Questa sua "assenza" è una conseguenza logica della creazione . Gli scienziati hanno ormai da tempo indicato che tutto ebbe origine nello stato dell'energia dell'universo presente nel "vuoto quantico" . Questa energia si trovava concentrata con la massima densità, miliardi di volte più piccola della capocchia di uno spillo . 

Improvvisamente questo puntino piccolissimo si gonfia fino a raggiungere le dimensioni di una mela ed esplode . E' il big bang : energie e particelle elementari  vengono lanciate in tutte le direzioni iniziando un processo di espansione tutt'ora in corso . Tutto ciò è avvenuto 15 miliardi di anni fa . Dopo la grande esplosione si sono formate immense nuvole di gas che, come reattori atomici, hanno sintetizzato, in miliardi di anni di lavoro, i 92 elementi di cui è composto l'universo . Le reazioni atomiche erano talmente violente che fecero esplodere le prime  stelle  e da queste esplosioni si formarono le nebulose e gli agglomerati di galassie come la nostra Via Lattea, il Sole, la Terra ed infine anche noi .

Dio, quindi, ha creato l'energia presente nel  "vuoto quantico", gli ha dato libertà nella evoluzione e il  Know-how necessario, che diversamente si chiama LOGOS o Principio Ordinatore, affinché l'evoluzione fosse orientata ad un Bene e ad un ordine sempre crescenti .

Quindi si può affermare che l'uomo è il vertice dell'evoluzione di un unico organismo vivente che gli scienziati hanno chiamato Gaia ed è possibile che l'uomo, nella realtà cosmica, non sia solo . E' possibile che altre forme di vita siano presenti, risultato dello stesso ordine e della stessa tendenza al Bene proveniente da Dio .

Tutto ciò nella Libertà !

Libertà nei processi naturali, libertà dell'uomo di scegliere consapevolmente il Bene o l'assenza di Bene che si chiama male . Ecco perché Dio è assente !

Ci ha lasciato liberi, rinunciando alla sua onnipotenza o meglio la sua onnipotenza viaggia sulle nostre gambe .  Che vuol dire che la sua onnipotenza viaggia sulle nostre gambe ?

Scrive Alberto Maggi, nel commento al prologo del vangelo secondo Giovanni :<< Come abbiamo visto, Dio, prima ancora di creare il mondo, aveva il progetto di far sì che l’uomo raggiungesse la condizione divina; condizione divina che si raggiunge esclusivamente mettendo nella nostra vita una qualità d’amore che, progressivamente, assomigli sempre più all’amore di Dio. 

E non solo non è la legge dell’Antico Testamento quella che guida i passi del credente - bensì è la vita che illumina -, ma, secondo il Vangelo, nemmeno l’insegnamento di Gesù deve guidare i passi del credente.  

Cosa significa questo?  

Il credente deve sì conoscere Gesù e assimilare il suo messaggio, ma poi deve farlo proprio e comportarsi in una determinata maniera non perché lo ha detto Gesù, ma perché lo sente come un bisogno del proprio io.>> . 

Dio infinitamente buono e impotente per sua scelta, diventa onnipotente attraverso il nostro comportamento orientato al Bene   

Quindi, perché si prega ?

La mia risposta è : per ricordarci che noi  siamo le gambe dell'onnipotenza di Dio . Egli può tutto attraverso di noi, attraverso il nostro Amore, diversamente è un Dio impotente .

Lo stesso Alberto Maggi nel 2010, in una intervista a Romena,  risponde: << Nel Vangelo di Giovanni Gesù dice:“Coraggio io ho vinto il mondo”. Ho vinto, dice, non vincerò. E questo perché chi  si mette in sintonia con l’amore è già vincitore,  qualunque cosa gli accada. E questa frase Gesù la  pronuncia, infatti, poco prima di essere crocifisso. Il male, il potere, tutte le cose negative sono  sconfitte da chi si mette nella luce di Dio. Essere nell’amore di Dio, questo conta. Questo  è al cuore di ogni mia preghiera, è dentro il cammino della mia vita.>> .

Sicuramente tutti i papi che pregano e chiedono di pregare, hanno ben presente queste argomentazioni e se continuano a richiedere una preghiera in cui si chiede un aiuto a Dio, una preghiera che "genera ansia, perché resta sospesa a quell’appello, a quella domanda", lo fanno, io penso, perché è importante che ci ricordiamo che il nostro Dio è un "Dio di misericordia e di pace" .

E' importante ricordare che Dio è un "Dio di misericordia e di pace" perché sia i cristiani, sia i musulmani che i giudei hanno in mente di essere i popoli eletti, detentori dell'unica verità, descritta nei loro Libri Sacri, affidata esclusivamente a loro per convertire tutti i popoli della terra . Tre religioni fondamentaliste che hanno insanguinato il mondo facendo scorrere fiumi di sangue .

I cristiani devono, attraverso la preghiera all'unico "Dio di misericordia e di pace", ricordarsi sempre, che la loro verità rappresenta solo una delle vie che porta all'unico Dio .

Scrive Leonardo Boff :<< La verità è come la luce . Non manca a nessuno: illumina la pietra della strada, si riflette nelle acque, si trasfigura nelle piante grazie alla fotosintesi e fa aprire gli occhi e la mente alla realtà sempre complessa e dalle molte sfaccettature. Solo la divinità vede tutto da tutti i lati simultaneamente e con un unico sguardo .


Nonostante questa sua capacità, la tradizione giudeo-criatiana afferma che la divinità è assolutamente tollerante perché "fa sorgere il sole sui cattivi e sui buoni e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti" (MT 5,45) .>> 

Nota:
Se vuoi essere informato sulle pubblicazioni di solidando.net  puoi iscriverti gratuitamente  alla newsletter del sito al seguente indirizzo :  http://www.solidando.net/newsletter.htm
<



   
[ la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][ Forum ][ Contatti ][ Newsletter ][ Il blog Solidando ]