Dinanzi al male, davvero Dio è assente ? - Rosario Franza


 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui

Torna a
"Gli Argomenti"

- Clicca Qui


Il commento di papa Francesco all'attentato alla chiesa copta di Tanta, in Egitto è:<<Dio converta chi uccide e chi fa le armi . >> . E' quasi una una preghiera, anzi probabilmente lo è davvero perché, nel corso dei secoli, Dio non è mai intervenuto per fermare il male, non i  forni crematori, né i massacri di migliaia di persone in Cina o in URSS e neanche le bombe atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki in Giappone . Dio è semplicemente assente .

La domanda sorge spontanea: ma Dio esiste davvero ?

I biologi dicono che per la presenza della vita sono necessari quattro composti biochimici : proteine, zuccheri, grassi, dna . Le probabilità contrarie alla sintesi casuale delle proteine sono 10 alla 40.000, praticamente non esiste la possibilità della sintesi casuale delle proteine e ciò si ripete per gli altri tre composti biochimici e per l'assemblaggio di  proteine + zuccheri + grassi + dna !

E' stato scritto  che  l'impossibilità che la vita sia un caso  è paragonabile  all'impossibilità che "una tromba d'aria, spazzando un deposito di robivecchi, possa produrre un Boeing 747 perfettamente funzionante “.

Di fronte a queste affermazioni scientifiche la risposta che si sono dati in tanti e che sento mia nel profondo di me stesso, è che Dio esiste, Essere trascendente ed eterno e che ha dato origine alla vita come noi la conosciamo nella sua evoluzione .  Rimane, però, il problema del male .

Vito Mancuso   nel libro “l’anima e il suo destino” riflette attorno alla sofferenza e al male, partendo da tre assunti irrinunciabili.

1.    il male c'é;

2.    Dio non lo vuole;

3.    Dio governa .

Il primo assunto è constatabile sempre, purtroppo . Il secondo assunto si basa sulla Bontà di Dio e sul Suo Amore nei nostri confronti . Il terzo assunto sembrerebbe essere in contraddizione con il secondo, in quanto non spiega perché Dio permetta la sofferenza ed il male nel mondo .

La posizione di alcuni teologi, tra cui Mancuso, è che il governo del mondo è affidato ad un principio ordinatore impersonale, la Sapienza, il Logos, che genera lo Spirito . Per generare lo Spirito il mondo deve essere libero e questa sua libertà è all'origine del disordine che chiamiamo male, in quanto consapevole trasgressione del bene e della giustizia .

Quindi il Bene e la Giustizia vengono sempre dal mondo, di cui costituiscono la logica più vera, in quanto il mondo, creazione divina, è già in sé ordinato alla crescita dell'armonia ed il Bene e la Giustizia non sono altro che il riflesso della logica creativa di Dio .

L'essere primordiale creato da Dio è l'energia . Tutto è energia . L'energia ha prodotto la materia (mater - madre) e la materia ha prodotto noi mediante un lunghissimo processo evolutivo . In principio l'universo era un puntino infinitamente piccolo, poi ha iniziato la sua espansione giungendo ad una grandezza così macroscopica da non poter essere neppure pensata e tutto tende all'ordine e ad una crescente complessità secondo una legge superiore che noi chiamiamo LOGOS .  La logica che muove la vita è la relazione ordinata !

Dalla polvere stellare, attraverso un processo evolutivo durato miliardi di anni e tale da generare un aumento progressivo dell'ordine, è emerso il nostro corpo, gli occhi, le mani, il cervello. Nella sua ricerca dell'armonia, la natura si muove secondo un movimento impersonale e talora in essa avvengono degli errori, alcuni con effetti devastanti . La natura contiene l'ordine primordiale . Il bene è prima della bontà .

Così il dolore innocente ed il male diventano razionalmente spiegabili, ma Dio diventa impersonale e lo sguardo si volge a colui che, invaso dallo Spirito di Dio, ha espresso la Sua Parola  sulla terra : Gesù di Nazareth, il Cristo .

"In principio era il Logos", dice il prologo del vangelo secondo Giovanni ed il significato principale di Logos è: relazione . Il Logos, relazione di Amore, eterna e originaria, sussistente con Dio Padre, sorgente dell'essere-energia, si è incarnato in un uomo : Gesù di Nazareth .  Per questo, oggi, noi possiamo dire che Dio è come Gesù !

Scrive fra Alberto Maggi :<< L’uomo non è creato a immagine e somiglianza di Dio, ma la creazione è qualcosa di esterno da Dio : l’uomo è generato dal Padre come figlio. Ma questa figliolanza non può essere imposta, è una proposta. Figli di Dio non si nasce, ma si diventa. So che nella espressione popolare comunemente si dice che siamo tutti figli di Dio. Non è vero. Figli di Dio non lo si è per nascita, ma per una scelta. E qual è questa scelta? L’accoglienza nell’esistenza di Gesù, la sua figura e il suo messaggio. Questo è il progetto di Dio sull’umanità.>> .

La maturità spirituale, quindi, si accorge che Dio agisce sia come sapienza impersonale nella logica della natura, sia come sapienza personale nella dimensione dell'anima umana . Così allora, secondo me, si devono intendere le parole di papa Francesco, sotto forma di preghiera: "Fa , o Dio, che l'animo umano raggiunga la maturità spirituale" e questa preghiera ci serve  per capire ed avere fiducia che ciò avverrà !

<



   
 [la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][Bibliotecamica][La Buona Parola][ Forum ][ Contatti ]