La scelta drammatica negata ! - Rosario Franza



 
Testi, conferenze, interviste  di :

  Alberto Maggi

- Clicca Qui

Carlo Maria Martini

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Josè Maria Castillo

- Clicca Qui

Vito Mancuso 

- Clicca Qui

Enzo Bianchi

- Clicca Qui

Altri Autori e Testi completi in diversi formati

- Clicca Qui

Appunti di Rosario Franza

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui

 

"La Chiesa Cattolica propone un’interpretazione della fine della vita come evento escluso dalla determinazione umana. L’essere umano, insomma, può intervenire per prolungare la vita, ma mai per porvi fine. La dottrina è sempre più lontana dall’Amore e la religione dalla Fede !" 

Si suole dire che il mese di agosto è il capo d'inverno ed è proprio nella stagione invernale che il parlamento dovrà affrontare almeno due questioni : la legge di bilancio 2018 e possibilmente una nuova legge elettorale e tutto ciò in campagna elettorale fino alla prossima primavera . Ciò significa che non c'è più spazio per altro . Eppure lo scorso 20 aprile la Camera dei deputati ha approvato una legge "sul fine vita" o "testamento biologico" . La legge, passata al Senato, ha un futuro incerto soprattutto in un periodo elettorale dove ciascuno fa valere su tutto la propria identità .

La proposta di legge approvata dalla Camera è la 1142 ed è catalogata al Senato come atto 2801. E' stata approvata con i voti di PD, MdP, SI e l'appoggio del Movimento 5 stelle  . Godrà ancora al Senato di questi consensi o qualcuno in vista delle elezioni ritirerà il proprio voto ?

Se approvata anche dal Senato questa legge consentirebbe  a qualsiasi persona maggiorenne la possibilità di rinunciare ad alcune terapie mediche ed in particolare alla nutrizione e idratazione artificiale al fine di evitare l'accanimento terapeutico e consente anche di stilare anticipatamente il DAT, "disposizioni anticipate di trattamento" nel caso in cui sopraggiunga l'impossibilità ad esprimere la propria opinione . Il paziente può anche richiedere di essere sedato in maniera continua e profonda in modo da poter morire senza soffrire .

La proposta di legge 1142 prevede, però, anche la possibilità per il  medico di  agire anche in contrasto con le volontà testamentarie se lo ritenesse giusto.

Tra gli oppositori alla legge, oltre al centro destra, si annovera anche la Chiesa Cattolica che al punto 2277 del suo catechismo proclama:<< Qualunque ne siano i motivi e i mezzi, l’eutanasia diretta consiste nel mettere fine alla vita di persone handicappate, ammalate o prossime alla morte. Essa è moralmente inaccettabile. Così un’azione oppure un’omissione che, da sé o intenzionalmente, provoca la morte allo scopo di porre fine al dolore, costituisce un’uccisione gravemente contraria alla dignità della persona umana e al rispetto del Dio vivente, suo Creatore. L’errore di giudizio, nel quale si può essere incorsi in buona fede, non muta la natura di quest’atto omicida, sempre da condannare e da escludere.>> 

Alberto Maggi, frate dell’Ordine dei Servi di Maria afferma:<< Credo che dobbiamo seriamente chiederci che cosa sia sacro e quindi cosa sia da difendere ad ogni costo : è sacra la vita o è sacro l’uomo ?

Se è sacra la vita, questa va difesa e mantenuta ad oltranza … , se al contrario è sacro l’uomo, costui deve avere la possibilità di poter decidere, quando le cure  e i ritrovati della medicina non servono a guarire o anche solo a migliorare, ma solo a prolungare all’infinito le sue sofferenze, ebbene l’uomo deve poter decidere di porvi fine, altrimenti non si prolunga la vita, ma solo una inesorabile agonia !>>

La filosofia distingue diversi tipi di vita, utilizzando questi termini :

·        bios – vita biologica;

·        zoé – vita zoologica o animale;

·        psyché – vita psichica;

·        logos – vita logica ;

·        nous – vita spirituale .

L’uomo è il risultato di una evoluzione che contiene almeno quattro dei cinque elementi ricordati e cioè bios, zoé, psyché, logos .

L’uomo, che contiene in sé anche la vita spirituale, è l’uomo che ha raggiunto la pienezza di vita, che esprime con l’amore anche verso coloro che gli sono nemici. Quest’uomo spirituale ha in sé anche la condizione divina e  la sua morte fisica  è l’accesso a una vita senza fine in comunione con Dio Padre .

Il progresso della medicina  ha reso oggi possibile prolungare la vita  anche mediante macchinari in grado di mantenere artificialmente le funzioni vitali . In alcuni casi essere tenuti in vita artificialmente può non coincidere con una vita degna ancora di essere vissuta ed allora necessariamente la domanda è : Si deve considerare sacra la vita biologica o l’uomo espressione di bios – zoé – psyché – logos ?

Sicuramente l’Uomo, come con grande sensibilità, afferma anche padre Alberto Maggi .

Ancora una volta la dottrina è lontana dall’Uomo e dalla sua umanità, perché quando la malattia cronica e inguaribile distrugge le diverse forme vitali in cui si esprime l’ Uomo e viene meno la sua vita spirituale, la sua coscienza e la sua libertà, sono convinto che l’unico modo di rispettare la sacralità della vita che si manifesta nell'uomo, sia quello di rispettare le sue ultime volontà .

Se un uomo ha liberamente scelto di mettere fine alla sua vita-bios perché per lui o per lei l’esistenza è diventata insopportabile, inesistente, limitata alla sole funzioni biologiche e quindi  una prigione e una tortura, questa volontà deve essere rispettata .  E’ una scelta personale, sicuramente difficile, che va supporta alleviando la sofferenza  e rispettando la libera autodeterminazione della coscienza con senso di solidarietà e di amore .

Mi è capitato di trovarmi alla “Sacra Famiglia” di Cesano Boscone e di trovarmi a fianco persone che onestamente facevo fatica a definire uomini . Mi invadeva l’animo un misto di angoscia per la sofferenza che toccavi con mano e per la paura che ciò potesse capitare anche a te. Poi, piano piano, riuscivi a provare empatia, ma lui o lei che provava ? A volte captavi negli occhi un barlume di ringraziamento per la tua vicinanza, altre, un silenzio opprimente !

Allora ti rendi conto di come sia importante alleviare sempre, quando possibile, la sofferenza Umana, basta un gesto, una carezza … e ti rendi anche conto come sia necessario rispettare la libera autodeterminazione della coscienza con solidarietà .

Quali sono gli strumenti per esprimere solidarietà e vicinanza umana ?

Testamento biologico

Per risolvere il problema della volontà di pazienti in stato di incoscienza, è stato individuato l’istituto giuridico del testamento biologico. Si tratta di un atto scritto con cui un cittadino, cosciente e capace di intendere e volere, esprime anticipatamente la propria volontà nel caso in cui si venisse a trovare in condizioni terminali e in stato di incoscienza. In tal modo egli potrà rifiutare che il proprio corpo venga tenuto in vita tramite apparecchiature mediche vitali, quando non vi siano ragionevoli prospettive di miglioramento .

Il testamento biologico è legale in Danimarca (dal 1992), Paesi Bassi (dal 2001), Belgio (dal 2002, a durata quinquennale) e Francia (dal 2005, sotto alcune condizioni). Per quanto riguarda la Germania, nel 1998 la Corte d’Appello di Francoforte lo ha ammesso per i soggetti in coma irreversibile e con l’approvazione dei tribunali tutori, mentre in Gran Bretagna non vi è una legge che lo autorizza, ma una forte giurisprudenza a suo favore.

Suicidio assistito

Si parla di suicidio assistito quando il medico si limita a fornire un farmaco mortale al paziente in fase terminale. Il paziente, poi, si autosomministra il farmaco . Attualmente esso è legale nei Paesi Bassi (dal 2001), in Germania, se il malato è capace di intendere e volere e ne fa richiesta esplicita e in Svizzera, se chi aiuta il suicida non lo fa per motivi «egoistici» che gli portino un vantaggio, quale ad esempio un’eredità. Nella Confederazione Elvetica ad occuparsi del suicidio assistito sono associazioni private quali Exit e Dignitas e ad esso segue obbligatoriamente un’inchiesta del Procuratore.

Il suicidio assistito, infine, è stato depenalizzato in Spagna e Svezia.

Eutanasia attiva

In questo caso il paziente chiede e ottiene dal medico che gli venga somministrato un farmaco letale. L’eutanasia attiva è stata depenalizzata in Spagna ed è legale nei Paesi Bassi dal 2001 e in Belgio dal 2002, per pazienti maggiorenni, informati e capaci di intendere e volere, in presenza di una dichiarazione di volontà scritta, libera, consapevole e reiterata, se la patologia è «grave e incurabile» e reca sofferenze fisiche o psichiche insopportabili e costanti. Un’apposita commissione valuta la correttezza procedurale del comportamento del medico.

Eutanasia passiva 

Ovvero quando le cure per il prolungamento della vita vengono interrotte. Essa è legale nei Paesi Bassi, in Francia dal 2005, se il malato terminale che ne fa richiesta è stato informato dal medico sulle conseguenze della sua scelta, ciò che porta alla sospensione o al “non avviamento” degli atti medici inutili, sproporzionati o senz’altro effetto che il mantenimento artificiale della vita, non è perseguita penalmente in Svezia, mentre in Gran Bretagna è ammessa dalla giurisprudenza dal 1996.

In Italia ? 

Attualmente in Italia esiste solamente la proposta di legge sul testamento biologico n° 1142, secondo la quale, per altro, il medico potrebbe sempre agire anche in contrasto con le volontà testamentarie, se lo ritenesse giusto.

Persone in coma in stato vegetativo persistente, pazienti senza ragionevoli speranza di miglioramento, persone private di funzioni vitali principali, vengono tenute in vita grazie a terapie farmacologiche e tramite l’utilizzo di determinate apparecchiature.

E la Chiesa cattolica ?

La Chiesa Cattolica propone un’interpretazione della fine della vita come evento escluso dalla determinazione umana. L’essere umano, insomma, può intervenire per prolungare la vita, ma mai per porvi fine.

La dottrina è sempre più lontana dall’Amore e la religione dalla Fede !

 

Nota:
Se vuoi essere informato sulle pubblicazioni di solidando.net  puoi iscriverti gratuitamente  alla newsletter del sito al seguente indirizzo :  http://www.solidando.net/newsletter.htm
<



   
[ la Solidarietà ][ il Sociale ][ la Fede][ Forum ][ Contatti ][ Newsletter ][ Il blog Solidando ]