.news .contatti .home  page
   
La mia conversione
L'origine della vita
L'anima
Il Logos, la Vita e la Morte
Chi è Gesù Cristo ?
Il discorso della montagna
Chi  muore in croce ?
L'attività pastorale dei primi cristiani
Il significato dei miracoli di Gesù
Il Regno di Dio e la nostra Speranza
La sofferenza del mondo e il significato della vita !
La Solidarietà
Le nostre preghiere
Discutiamo nel Forum
Home Page
 

Elì, Elì, lemà sabactani ?

Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato ?

La Sofferenza !

La sofferenza ed il male interrogano la nostra Fede e la domanda della presenza del Dio vivente si fa pressante !

La nostra Fede è ricerca, che spesso non si esaurisce facilmente, ma è una Fede che ha senso perché si interroga ed ha fiducia che la verità esista .

La fede falsa, invece, non cerca, sa già, è ideologia ! 

Provo, allora, a riflettere attorno alla sofferenza e al male, partendo da tre assunti irrinunciabili.

  1. il male c'é;

  2. Dio non lo vuole;

  3. Dio governa .

Il primo assunto è constatabile sempre !...purtroppo !

Il secondo assunto si basa sulla Bontà di Dio e sul Suo Amore nei nostri confronti .

Il terzo assunto sembrerebbe essere in contraddizione con il secondo in quanto non spiega perché Dio permetta la sofferenza ed il male nel mondo .

La posizione di alcuni teologi è che il governo del mondo è affidato ad un principio ordinatore impersonale, la Sapienza, il Logos, che genera lo Spirito . Per generare lo Spirito il mondo deve essere libero e questa sua libertà è all'origine del disordine che chiamiamo male, in quanto consapevole trasgressione del bene e della giustizia .

Quindi il Bene e la Giustizia vengono sempre dal mondo, di cui costituiscono la logica più vera, in quanto il mondo, creazione divina, è già in sé ordinato alla crescita dell'armonia ed il Bene e la Giustizia non sono altro che il riflesso della logica creativa di Dio .

Sono discorsi difficili e complicati ...non spiegano tutto il mistero della sofferenza e del male nel mondo ! ...ed allora... sia fatta la volontà di DIO !

<<Una tristezza mortale mi opprime...>>

<<Abbà,Padre mio, tu puoi tutto .

Allontana da me questo calice di dolore ! Però non fare quel che voglio io, ma quello che vuoi tu>>

Marco, 14, 34-36